IPSEOA ANGELO BERTI • Verona
Lettera di commiato del D.S. prof. Domenico Luigi Bongiovanni

Come è stato reso noto dall’Ufficio Scolastico Regionale anche attraverso gli organi di informazione, con il 31 agosto 2020 si concluderà il mio mandato dirigenziale triennale presso l’IPSEOA “Angelo Berti” e contemporaneamente giungerà al termine anche la mia carriera professionale per raggiunti limiti di età e di servizio.   

A conclusione del mio impegno desidero ringraziare tutti coloro che hanno attivamente collaborato in questi anni per il successo formativo dei nostri studenti e per gli obiettivi di gestione assegnati al nostro Istituto. Ringrazio in primis i miei collaboratori, la Vicepreside Prof.ssa Anna Graciotti e il Prof. Paolo Massagrande, la DSGA Teresa De Vito con il personale di segreteria e tutti coloro che hanno ricoperto incarichi o attuato progetti con un impegno e passione, sia fra i docenti che il personale ATA. Ringrazio il Consiglio di Istituto per avere sempre condiviso e appoggiato le mie proposte. Credo che aver ottenuto il 100% di voti favorevoli, spesso unanimi, alle mie proposte costituisca un dato più eloquente di tanti commenti.

Sono orgoglioso dei risultati che l’IPSEOA “Angelo Berti” ha raggiunto in questo triennio. Innanzitutto essere stato costantemente inserito, anno dopo anno, nella prima fascia della graduatoria degli Istituti Scolastici del Veneto, elaborata dalla Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale.

In secondo luogo per essere stato individuato dalla prestigiosa Fondazione Agnelli come il primo istituto superiore veronese per coerenza fra il percorso di studio e lo sbocco lavorativo dei propri studenti. E poi aver incrementato i rapporti con oltre 400 aziende turistico - ricettive e ristorative, sia a livello regionale che nazionale ed europeo, sviluppando le attività di stage dei nostri studenti, attraverso percorsi di alternanza scuola - lavoro e PCTO e progetti finanziati con fondi europei.

Siamo diventati ormai punto di riferimento per istituzioni fondamentali come Prefettura, Questura, Tribunale, Guardia di Finanza e Arma dei Carabinieri per la realizzazione di eventi, nonché per collaborazioni istituzionali e formative.

Abbiamo costruito nuovi rapporti con prestigiose scuole alberghiere europee, come quella di Landeck (Austria) e Cambrils (Spagna), che consentiranno in futuro ai nostri studenti nuove esperienze didattiche, formative e linguistiche, valorizzando le competenze acquisite in tedesco e spagnolo, che si aggiungono a quelle già consolidate in inglese e francese, completando la nostra offerta formativa.

Abbiamo poi mantenuto il livello di eccellenza delle prestazioni dei nostri allievi in occasione dei vari concorsi regionali, nazionali ed europei fra istituti alberghieri, raccogliendo sempre premi e attestazioni di grande prestigio.

Anche grazie a tutti questi risultati ho potuto inserire il “Berti”, attraverso la mia persona, nel Direttivo del Consorzio  degli istituti alberghieri del Veneto e nel Direttivo della Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri (Re.Na.I.A.), costruendo alleanze strategiche con altri istituti e partecipando ai tavoli di lavoro più importanti del Ministero dell'Istruzione, dove si trattano le riforme che riguardano il futuro degli istituti alberghieri, interloquendo anche direttamente con il Ministro, come accaduto recentemente con la teleconferenza del 26 agosto. Questo lavoro capillare di inserimento negli organismi apicali più importanti del settore ha poi consentito di ottenere per il “Berti” la designazione a sede regionale di formazione per gli istituti alberghieri di tutto il Veneto (“Alberghieri plus”).

Abbiamo poi valorizzato il percorso di Istruzione Tecnica Superiore (I.T.S.) che offriamo ai nostri studenti e ad altri dopo la maturità, con una percentuale di inserimento lavorativo di oltre l’ 80%, coerente con il percorso biennale e la figura professionale proposta. Anche qui il nostro ruolo è stato riconosciuto attraverso il mio inserimento nella giunta che gestisce la Fondazione ITS agroalimentare per il Made in Italy che ha sede a Conegliano (TV) e rappresenta aziende, consorzi, università, scuole, enti di formazione ed enti pubblici del Veneto.

Cito poi i laboratori territoriali per l’occupabilità, che saranno realizzati presso la nostra sede centrale mediante l’allestimento di un Kitchen Theater e la realizzazione di una rete di rapporti con scuole, aziende, consorzi per lanciare una grande offerta di corsi in presenza e a distanza. Siamo arrivati a concordare con la provincia e Ater una convenzione, già approvata dagli organismi apicali dei tre soggetti, che consentirà di poter spendere i 750.000 € di finanziamento governativo, facendo del “Berti” un polo unico nel suo genere per la formazione nel settore alberghiero, ristorativo e turistico.

Per quanto riguarda i lavori di edilizia scolastica, devo aggiungere un grazie doveroso al Comune di Soave per avere accolto integralmente e tempestivamente le nostre richieste ed aver provveduto ad ampliare la sede che ospita l’istituto comprensivo locale e il “Berti”, risolvendo un annoso problema di spazi costruendo nuove aule.

Naturalmente nell'ultimo anno scolastico, come tutte le altre scuole della Repubblica, anche il Berti ha dovuto registrare l'imprevedibile impatto delle problematiche legate al covid. L’Istituto tuttavia ha reagito come meglio non poteva. Abbiamo adattato la nostra organizzazione ai vari D.p.c.m. che si sono susseguiti nel tempo, garantendo scelte coerenti con la tutela della salute di alunni, famiglie e lavoratori, garantendo una regolare e serena conclusione dell'anno scolastico. Siamo stati fermi fin dall'inizio nell'attuare una didattica a distanza seria ed efficace, mettendo strumenti tecnici ed informatici a disposizione delle famiglie che ne erano prive e spiegando ai docenti e all'utenza che volevamo garantire il proseguimento della normale attività didattica, sia pure con modalità innovative. Ringrazio i nostri docenti per aver capito e collaborato in misura notevole e diffusa. Ringrazio altresì le famiglie per la loro comprensione e fiducia.

Il prossimo anno scolastico vedrà purtroppo restringersi la disponibilità di spazi nella sede centrale, sia per la scelta della Provincia di prevedere il trasferimento totale delle nostre classi dislocate presso la sede di via Ca’ di Cozzi in sede centrale già a partire dall'anno scolastico 2020/2021, sia per il distanziamento previsto dalle misure antico covid che impongono lo sdoppiamento delle classi numerose.

Speriamo naturalmente che la situazione epidemiologica possa migliorare in tempi ragionevoli, ripristinando un quadro normale di organizzazione delle attività didattiche. Registriamo comunque con favore come, per la prima volta, la Provincia abbia assicurato formalmente, nero su bianco, l'impegno di provvedere in futuro a ricavare nuove aule al quarto piano della sede centrale, attualmente non utilizzabile. Prendiamolo come buon auspicio per tempi migliori, preferibilmente vicini.

Infine lascio una scuola con i conti in ordine. I bilanci sempre approvati senza alcuna contestazione da parte dei revisori dei conti sia del Ministero dell'Istruzione che del Ministero delle Finanze e il contenzioso praticamente azzerato.

Per concludere, ho dato alla scuola tutto ciò che dovevo, tutto ciò che sapevo, tutto ciò che potevo. Il mio ciclo è finito, così come il mio pluriennale impegno a servizio dello Stato. Ora è tempo di un nuovo inizio per il “Berti”. Ringrazio il collega Flavio Filini per avermi validamente sostituito durante il periodo di reggenza con grande disponibilità e impegno. Auguro ogni bene e ogni successo alla collega Carla Aschieri, che rileverà il mio posto e le mie funzioni a partire dal 1° settembre. Auspico che tutto il personale dell'istituto, sia docente che ATA, si stringa intorno alla nuova Dirigente, garantendo collaborazione leale e fattiva, per far crescere ulteriormente la nostra scuola, conseguendo nuovi traguardi.

Un saluto finale a tutti e un grande in bocca al lupo per l'inizio del prossimo Anno Scolastico.

Il Dirigente Scolastico

Prof. Domenico Luigi Bongiovanni

 

Dal quotidiano L'Arena del 25 agosto 2020, pag. 24:

 

Il Dirigente Scolastico del Berti incontra il Ministro Azzolina insieme agli altri colleghi del Direttivo della Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri (mercoledì 26 agosto 2020):

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.